Idepart | Pitigliano (Grosseto – Toscana – Italia)
414
single,single-post,postid-414,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,

Pitigliano (Grosseto – Toscana – Italia)

Pitigliano-Piccola-Gerusalemme-Toscana

Pitigliano, la piccola Gerusalemme

L’appellativo deriva a Pitigliano dalla presenza di una sinagoga e di una comunità ebraica che si formò quando, fra il 1569 e il 1593, vi si rifugiarono gli ebrei espulsi dallo Stato della Chiesa. Il loro numero, 500 su 6.000 abitanti, ne fece una presenza significativa per le attività agricole e commerciali, e per la vita culturale del paese. Il territorio di Pitigliano si estende nella parte occidentale dell’area del Tufo, caratterizzata da insediamenti rupestri, borghi e fortificazioni medievali. Se si arriva a Pitigliano dal mare, impressionano le case che sembrano un tutt’uno con lo sperone di tufo da cui si affacciano sullo strapiombo. Pitigliano, attestata la prima volta in una bolla papale del 1061, era già abitata fin dal tempo degli etruschi: i resti delle mura di un insediamento etrusco, scomparso intorno al 500 a.C., sono stati trovati nel quartiere di Capisotto. Dolce caratteristico del luogo è lo “sfratto di Pitigliano”, a forma di bastone e a base di miele e noci, tipico della tradizione ebraica.