Idepart | BORGO A MOZZANO (Lucca – Toscana –Italia)
42
single,single-post,postid-42,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,

BORGO A MOZZANO (Lucca – Toscana –Italia)

Ponte-Diavolo-Borgo-A-Mozzano-Toscana

Il Ponte della Maddalena o del Diavolo

Il Ponte della Maddalena, sul fiume Serchio, più noto come “Ponte del Diavolo”, fu costruito probabilmente nell’XI secolo da Matilde di Canossa e ristrutturato duecento anni dopo da Castruccio Castracani della nobile famiglia lucchese degli Antelminelli.
Il Ponte della Maddalena, con la sua forma a schiena d’asino, la sua struttura robusta ed imponente, dovette sembrare ai contemporanei un tale miracolo di stabilità ed equilibrio da convincerli che fosse opera del diavolo. E così inventarono la leggenda del mastro muratore che aveva ricevuto l’incarico di costruire il ponte ma era fortemente in ritardo. Non rispettando la consegna, la sua reputazione sarebbe stata fortemente in pericolo. Allora il diavolo si fece avanti offrendosi di finire lui il ponte in una notte, ma in cambio si sarebbe preso l’anima di chi l’avesse attraversato per primo. Il poveretto accettò subito, salvo pentirsene il mattino dopo, quando il ponte era davvero finito. Terrorizzato dall’idea di andare all’inferno, chiese consiglio al suo parroco che gli suggerì la via di fuga: per primo avrebbero fatto passare un cane. Il cane passò e il diavolo, umiliato e beffato, se lo prese e se ne tornò là da dove era venuto gettandosi nelle acque del fiume. Nel 1526 fu costruito il romitorio della Maddalena e da questo il Ponte prese il nome.